Il Giurì ha ritenuto in contrasto con l’art. 2 del Codice alcuni aspetti delle comunicazioni commerciali di alcuni discount che utilizzavano i sigilli lecitamente attribuiti da Altroconsumo (“Discount Salvaprezzi in Italia”, relativi a “tutti i prodotti” e “prodotti più economici”). In particolare, in un caso il messaggio ometteva il disclaimer per circoscrivere la portata della certificazione ed era impropriamente abbinato a una rivendicazione di superiorità attraverso il claim “abbiamo i prodotti più economici”, con un superlativo relativo non adeguatamente dimostrato, considerato che il primato nella classifica di Altroconsumo veniva attribuito a pari merito anche ad altri discount; in un altro caso la rappresentazione su alcune comunicazioni di prodotti “freschi” e “freschissimi” sfusi in concomitanza all’uso del sigillo “Salvaprezzi” relativo al paniere “tutti i prodotti” o “prodotti più economici”, è risultata idonea a indurre in errore i consumatori sulla tipologia dei prodotti censiti ai fini della classifica di Altroconsumo, considerato che questa in entrambi i casi non tiene conto dei prezzi dei prodotti “freschi” e “freschissimi”.

 

Pronuncia n. 56/2020 del 15/12/2020
Parti Lidl Italia S.r.l. c. Altroconsumo Edizioni S.r.l., Aldi S.r.l., Penny Market S.r.l., Eurospin Italia S.p.A.
Mezzi Tv, volantini, radio, billboard
Prodotto Supermercati
Messaggi “Approvato da Altroconsumo come discount salvaprezzo in Italia. Aldi, vivi meglio quando spendi meno” – “Da Penny Market abbiamo i prodotti più economici e oggi Altroconsumo riconosce la nostra insegna come discount salvaprezzo in Italia. Se cerchi i prezzi bassi ogni giorno li trovi da Penny. Approvato da Altroconsumo ad ottobre 2020 come discount salvaprezzo in Italia, prodotti più economici” – “Discount salvaprezzo in Italia”
Presidente Di Cataldo
Relatore Alvisi
Dispositivo «Il Giurì, esaminati gli atti e sentite le parti, dichiara che la pubblicità esaminata è contraria all’art. 2 del CA limitatamente a:

  1. La rappresentazione del carrello della spesa con prodotti freschi e freschissimi sfusi nei volantini, nel billboard, nel sito web e negli spot di Aldi;
  2. Il claim «abbiamo i prodotti più economici» nello spot radiofonico e nei volantini di Penny Market e l’immagine di prodotti freschissimi sfusi (arance, clementine e patate) nel volantino di Penny Market;

e ne ordina la cessazione»

Art. 2 – Comunicazione commerciale ingannevole

Il testo completo è disponibile nell’Archivio previa registrazione

Torna all’elenco delle decisioni

IAP è membro di EASA - European Advertising Standards Alliance e di ICAS - International Council on Ad Self-Regulation EASA_50