Per il Comitato di Controllo è ingannevole un messaggio relativo al dentifricio Forhans che promette un’impropria efficacia sul sanguinamento gengivale, non dimostrata da idonea documentazione scientifica, oltre all’assenza di un esplicito e necessario invito a consultare uno specialista in caso di problema persistente.

Ingiunzione n. 11/19 del 25/2/2019
Nei confronti di Forhans Uragme S.r.l.
Mezzi Stampa
Prodotto dentifricio Forhans
Messaggio “Problemi alle gengive? Alito cattivo? Gengive sanguinanti ADDIO!”
Articoli violati 2 – Comunicazione commerciale ingannevole
23 – Prodotti cosmetici e per l’igiene personale

Il Presidente del Comitato di Controllo visto il messaggio pubblicitario “Problemi alle gengive? Alito cattivo? Gengive sanguinanti ADDIO!”, relativo alla linea per l’igiene dentale ‘Forhans’, rilevato su Natural Style – data copertina dicembre 2018 ritiene lo stesso manifestamente contrario agli artt. 2 – Comunicazione commerciale ingannevole e 23 – Prodotti cosmetici e per l’igiene personale – del Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale, poiché quanto prodotto dall’inserzionista, in seguito alla richiesta del Comitato di Controllo, intesa a verificare ai sensi degli artt. 6 e 32 del Codice l’asserita efficacia dei prodotti pubblicizzati, non è stato ritenuto idoneo a supportare le promesse pubblicitarie. Il messaggio è volto principalmente a promuovere l’efficacia di un dentifricio in relazione al sanguinamento delle gengive (“gengive sanguinanti addio!”). Tuttavia la documentazione inviata, consistente in un estratto bibliografico molto generico sui sali di zinco, non è in alcun modo sufficiente a dimostrare l’effetto vantato sul sanguinamento gengivale. Peraltro il riferimento a tale condizione, in assenza di chiarimenti in merito, ad avviso del Comitato si rivela altresì improprio, in quanto spesso il sanguinamento gengivale può costituire la fase iniziale di una patologia parodontale. L’assenza di un esplicito invito a consultare uno specialista nel caso in cui il problema sia persistente rende il messaggio scorretto, in quanto lascia intendere che i prodotti pubblicizzati rappresenti una soluzione certa e adeguata in ogni circostanza. Promesse quali “ridotto sanguinamento gengivale”, “gengive sanguinanti addio!”, “aiuta a ridurre il sanguinamento gengivale” appaiono suscettibili di attribuire al prodotto effetti che trascendono la sua natura cosmetica, ascrivendolo ad una impropria dimensione “terapeutica” come la stessa enfasi sulla denominazione dei prodotti della linea ‘Forhans medico’ contribuisce a ritenere. La documentazione prodotta inoltre non giustifica neppure i vanti relativi alla protezione di denti e gengive (“aiuta a proteggere denti e gengive”) e la prevenzione dalla carie (“aiuta a prevenire la carie”).

Consulta tutte le decisioni iscrivendoti all’Archivio IAP

Torna all’elenco delle decisioni

 

IAP è membro di EASA - European Advertising Standards Alliance e di ICAS - International Council on Ad Self-Regulation EASA_50