Pronuncia n. 22/2016 del 8/4/2016
Parti Fater S.p.A. c. Max Service S.r.l., Punto Service S.r.l. e Kimberly Clark S.r.l.
Mezzi Tv
Prodotto Telepromozione magazzini Maury’s – Pannolini ‘Huggies Bimbo e Bimba’
Messaggio I nuovi pannolini Huggies Bimbo e Bimba” – “gli unici che catturano la pipì proprio lì dove la fanno. Un asciutto su misura”
Presidente Gambaro
Relatore Sarti
Dispositivo «Il Giurì, esaminati gli atti e sentite le parti, pronunciando nei soli confronti di Kimberly Clark Srl, dichiara che i comunicati diffusi il 9 e 10 marzo 2016 sono stati diffusi in violazione dell’art. 42 CA e dispone che di ciò si dia notizia al pubblico mediante pubblicazione per estratto per una sola volta sul ‘Corriere della Sera’.»

Art. 42 – Inosservanza delle decisioni

Fater S.p.A. ha chiesto l’intervento del Giurì nei confronti di Kimberly Clark S.r.l., in relazione ad una telepromozione dei magazzini “Maury’s”, contenente un riferimento all’offerta in vendita dei pannolini Huggies Bimbo e Bimba di Kimberly Clark S.r.l., ritenendola in contrasto con l’art. 42 del Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale, in quanto inottemperante alla decisione n. 9/2016.

La telepromozione, ad avviso dell’istante, riproporrebbe i vanti di unicità ritenuti non dimostrati dal Giurì: l’affermazione “gli unici che catturano la pipì proprio lì dove la fanno. Un asciutto su misura”, oltre a reiterare un vanto di unicità, rivendicherebbe anche una indimostrata maggiore efficienza prestazionale nell’assorbimento da parte dei pannolini pubblicizzati.

La resistente ha eccepito che la telepromozione sarebbe andata in onda in due versioni, nella seconda delle quali (successivamente al 10 marzo) ha eliminato il claim di unicità, mentre le prime uscite (fino al 9 marzo) rientravano comunque nei termini previsti dai tempi tecnici di attuazione delle decisioni autodisciplinari e dunque non sarebbero da considerare inottemperanti.

Il Giurì ha ritenuto che la telepromozione andata in onda il 9 e il 10 marzo 2016 sia da considerare inottemperante alla decisione n. 9/2016 ai sensi dell’art. 42 del Codice, in quanto continua a valorizzare il claim di unicità del prodotto Huggies. La seconda versione, che invece esclude il claim di unicità, ad avviso del Giurì, fuoriesce dal decisum della pronuncia 9/2016 e non può essere quindi considerata in violazione dell’art. 42 del Codice.

 

Il Giurì, esaminati gli atti e sentite le parti, pronunciando nei soli confronti di Kimberly Clark s.r.l., dichiara che i comunicati diffusi il 9 e 10 marzo 2016 sono stati diffusi in violazione dell’art. 42 CA e dispone che di ciò si dia notizia al pubblico mediante pubblicazione per estratto per una sola volta sul Corriere della Sera.

IAP è membro di EASA - European Advertising Standards Alliance e di ICAS - International Council on Ad Self-Regulation EASA_50