La “Digital Chart” IAP

Da oggi sul sito IAP una nuova sezione denominata “Digital Chart” offre una panoramica delle più diffuse forme di comunicazione commerciale in Rete e nel mondo digitale in genere. La sezione affronta, in particolare, il tema della riconoscibilità dei contenuti promozionali all’interno di un mezzo che, per la sua interattività, si pone quale sistema “complesso”, dove convivono notizie, opinioni e contenuti di natura pubblicitaria.
Si tratta ovviamente di un tema fondamentale al fine di preservare quel rapporto fiduciario che deve sempre esistere tra inserzionisti e utenti del web perché la stessa comunicazione sia efficace.
L’Istituto monitora ed interviene già da tempo sulla comunicazione commerciale digitale, valutandone la correttezza attraverso il Codice di Autodisciplina e i suoi organismi di controllo. Dal novembre 2015, può intervenire anche nei confronti della c.d. “pubblicità comportamentale online” (OBA, “online behavioural advertising”).
La Digital Chart fornisce esempi concreti di alcune tra le più comuni forme di comunicazione commerciale digitale: l’endorsement, le pubblicità native, i post sponsorizzati sui social network e i siti di content sharing, l’in app advertising e l’advergame.
In un secondo momento, la Digital Chart potrà costituire una buona base di partenza per delineare delle linee guida operative per rendere più agevole agli operatori l’applicazione del Codice di autodisciplina alle nuove forme di comunicazione digitale.