Newsletter

Deposito progetti creativi

Regolamento per deposito progetti creativi
(art. 43 CA)

  1. L’agenzia o il professionista che intenda proteggere il proprio progetto creativo da proporre nell’ambito di una gara, di una consultazione plurima o individuale prima della presentazione del progetto all’utente è tenuto a:
    1. raccogliere copia dei testi e delle immagini (costituenti la creazione da tutelare) che saranno sottoposti all’utente;
    2. allegare alla suddetta raccolta copia dell’invito dell’utente a partecipare alla gara, consultazione plurima o individuale, ed ogni altra documentazione ritenuta utile; ed inoltre una dichiarazione che il materiale corrisponde a quello che sarà presentato all’utente; nonché l’attestazione del versamento del diritto amministrativo e un elenco del materiale presentato;
    3. effettuare il deposito in modalità:

    cartacea, inserire il materiale di cui ai punti a) e b) in una busta a sacchetto, e incollare l’elenco all’esterno della busta. Far pervenire la busta presso la Segreteria dell’Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria – via Larga 15 – Milano;

    oppure

    digitale, raccogliere il materiale di cui ai punti a) e b) in una cartella di file, e separatamente in formato .pdf l’elenco del materiale presentato. Inviare un’e-mail all’indirizzo amministrazione@iap.it per ricevere le istruzioni per il caricamento della cartella in formato digitale.

    Tale deposito, sia nella modalità cartacea che digitale, deve essere tassativamente effettuato prima della presentazione del progetto all’utente, a pena di decadenza della tutela ex art. 43 CA.

    La Segreteria dello IAP, ricevuto il materiale in busta chiusa o in formato digitale, provvede a:

    1. redigere il certificato di deposito, con la data e il numero progressivo dello stesso e la firma del funzionario IAP che ha ricevuto il deposito;
    2. nel caso di deposito cartaceo, apporre sul plico sigillato il contrassegno IAP con l’indicazione del numero progressivo del deposito e copia del certificato. Nel caso di deposito digitale, archiviare la cartella tramite il sistema SecureFile con l’indicazione del numero progressivo del deposito e copia del certificato. In entrambe le modalità è assicurata la più assoluta riservatezza dei contenuti;
    3. inviare via e-mail al depositante copia del certificato attestante l’avvenuto deposito, previo incasso del diritto amministrativo dovuto;
    4. rilasciare la fattura;

    La durata del deposito è di tre anni.

IAP è membro di EASA - European Advertising Standards Alliance e di ICAS - International Council on Ad Self-Regulation EASA_50