Per il Comitato di Controllo entrambe le comunicazioni relative ai prodotti Tisanoreica risultano inopportune e scorrette per l’evidente richiamo all’attuale situazione di emergenza sanitaria.

Ingiunzione n. 18/20 del 27/03/20
Nei confronti di Gianluca Mech S.p.a.; La7 SpA
Mezzi Stampa
Prodotto prodotti Tisanoreica
Messaggio in questo momento è fondamentale rinforzare le proprie difese immunitarie con Dolce Respiro …. Potrai favorire il benessere delle prime vie respiratorie e stimolare le naturali difese dell’organismo”
Articoli violati 2 – Comunicazione commerciale ingannevole

Il Presidente del Comitato di Controllo viste le comunicazioni commerciali relative ai prodotti “Tisanoreica” – telecomunicato diffuso su La7 in data 23 marzo 2020 e video “Coronavirus and Tisanoreica Diet”, diffuso sull’account Facebook @GianlucaMech in data 5 marzo 2020 ritiene le stesse contrarie all’art. 2 – Comunicazione commerciale ingannevole – del Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale. Le comunicazioni alludono all’attuale situazione di pandemia da Coronavirus per affermare nel telecomunicato che: “in questo momento è fondamentale rinforzare le proprie difese immunitarie con Dolce Respiro …. Potrai favorire il benessere delle prime vie respiratorie e stimolare le naturali difese dell’organismo”, mentre nel video su Facebook per consigliare la “dieta Tisanoreica”: Gianluca Mech afferma di utilizzare i prodotti ogni anno durante l’inverno “perché non voglio ammalarmi….Ve li consiglio sia come preventivo che poi se state male”. Sottolinea poi gli studi scientifici eseguiti sulla dieta Tisanoreica presso l’università di Padova, che dimostrerebbero l’“effetto anti infiammatorio”, che consentirebbe di trarre “giovamento per il sistema immunitario”. Ad avviso del Comitato di Controllo, entrambe le comunicazioni risultano inopportune e scorrette per l’evidente richiamo all’attuale situazione di emergenza sanitaria, che colpisce soprattutto proprio le vie respiratorie, attribuendo ai prodotti pubblicizzati caratteristiche ed effetti suscettibili di generare una comunicazione ambigua nella percezione del consumatore, indubbiamente più esposto dal punto di vista emotivo. Il Comitato rileva inoltre l’improprietà dei vanti attribuiti all’integratore “Dolce Respiro”, proposto come prodotto “fondamentale” in questo momento, in merito alla sua capacità di “rinforzare le difese immunitarie”, accreditando il convincimento che l’integrazione a base di echinacea, pino ed eucalipto offerta dal prodotto in questione sia necessaria e che essa, contrariamente al vero, abbia come effetto quello di aumentare le difese immunitarie. È noto infatti che una dieta varia ed equilibrata garantisce un sufficiente apporto degli elementi nutritivi fondamentali e ciò esclude la necessità dell’integrazione proposta. Inoltre, gli integratori come quello pubblicizzato possono unicamente contribuire al normale funzionamento del sistema immunitario, ma non certamente potenziarne le funzionalità, come il messaggio lascia invece intendere. Considerata la particolare attenzione per le comunicazioni che richiamano l’attuale situazione di emergenza sanitaria, in quanto suscettibili di suggestionare i consumatori e condizionarli nelle proprie scelte di acquisto, il Comitato di Controllo ritiene impropri i messaggi in questione, per il rischio di accreditare i prodotti pubblicizzati come strumenti di prevenzione, potendo abbassare, o orientare non correttamente, il senso di vigilanza da parte del pubblico. Nel video su Facebook peraltro, pubblicato in data antecedente all’evoluzione della pandemia, si fa espresso riferimento a “raffreddore da Coronavirus, perché tecnicamente è un raffreddore”, informazione oltretutto scorretta anche da un punto di vista scientifico che può fuorviare gli utenti che ad oggi dovessero ancora fruire di tale video.

 

Consulta tutte le decisioni iscrivendoti all’Archivio IAP

Torna all’elenco delle decisioni

IAP è membro di EASA - European Advertising Standards Alliance e di ICAS - International Council on Ad Self-Regulation EASA_50