Il Giurì ha ritenuto che lo spot televisivo di GSI volto a pubblicizzare il prosciutto cotto “Gran Tenerone” sia in contrasto con l’art. 13 CA, limitatamente alla componente del messaggio che si riferisce alla speziatura del prosciutto e al successivo palpeggiamento manuale dello stesso. Tali immagini costituiscano un’elaborazione di fantasia dotata di un certo gradiente di creatività che ne giustificano la proteggibilità; così come l’espressione “Gran Gusto” che è anche un marchio registrato di Rovagnati, per cui la ripetizione dello stesso nella comunicazione di GSI, non giustificata da finalità descrittive, appare idonea a realizzare un effetto confusorio o di agganciamento.

 

Pronuncia n. 55/2020 del 17/11/2020
Parti Rovagnati S.p.A. c. Grandi Salumifici Italiani S.p.A.
Mezzi Tv
Prodotto Prosciutto cotto ‘Gran Tenerone’
Presidente e Relatore Libertini
Dispositivo «Il Giurì, esaminati gli atti e sentite le parti, dichiara che i messaggi contestati sono in contrasto con l’art. 13 del CA nei limiti di cui in motivazione, e in tali termini ne ordina la cessazione.»

Art. 13 – Imitazione

Il testo completo è disponibile nell’Archivio previa registrazione

Torna all’elenco delle decisioni

IAP è membro di EASA - European Advertising Standards Alliance e di ICAS - International Council on Ad Self-Regulation EASA_50