Pronuncia n. 10/2019 del 7/5/2019
Parti Comitato di Controllo c. Sanifarma S.r.l.
Mezzi Stampa
Prodotto Integratore alimentare ‘Saffron System’
Messaggio “Liberati dalla tristezza” – “…restituendoti il sorriso!”
Presidente Gambaro
Relatore Leonini
Dispositivo «Il Giurì, esaminati gli atti e sentite le parti, dichiara che la comunicazione commerciale esaminata non è in contrasto con il Codice di Autodisciplina.»

Il testo completo è disponibile nell’Archivio previa registrazione

Il Comitato di Controllo ha chiesto l’intervento del Giurì nei confronti di Sanifarma S.r.l. (di seguito Sanifarma) in relazione al messaggio “Liberati dalla tristezza”, volto a pubblicizzare l’integratore ‘Saffron System’, ritenendolo in contrasto con gli articoli 2 e 23 bis del Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Ad avviso del Comitato, tale messaggio potrebbe indurre in errore i consumatori sulle caratteristiche e gli effetti del prodotto pubblicizzato, in quanto il riferimento ad effetti risolutivi sul sistema nervoso e sul tono dell’umore (“Liberati dalla tristezza”, “…restituendoti il sorriso!”) attribuirebbe al prodotto capacità quasi terapeutiche, incompatibili con la natura di un integratore alimentare.

Sanifarma ha eccepito che il messaggio non indurrebbe in errore il consumatore, in quanto in esso si riportano i claim approvati dall’EFSA e quelli autorizzati dal Ministero della Salute con le linee guida sugli effetti fisiologici svolti dalle vitamine, dai minerali e dai preparati vegetali. Il messaggio non farebbe riferimento a interventi risolutivi sul sistema nervoso, ma solo su situazioni passeggere non patologiche, che possono influenzare il normale tono dell’umore.

Il Giurì ha preliminarmente osservato che la normativa europea a cui è soggetta la pubblicità degli integratori alimentari prevede stringenti limiti a tutela dei consumatori, limiti che escludono la possibilità di rivendicare effetti farmacologici e che identificano – in relazione a ciascuna sostanza contenuta in un integratore – specifici claim autorizzati sulla base di effetti coaudiovanti comprovati. Il Giurì ritiene che le indicazioni relative ai componenti di “Saffron System” siano corrispondenti agli effetti fisiologici riconosciuti dal Ministero e dalla normativa UE. Rilevata la conformità a tali dettami, il Giurì ritiene che lo spazio per l’applicazione della disciplina dell’Autodisciplina sia limitata ai casi di eccessiva esaltazione, con parole o immagini degli effetti dell’integratore, che nel caso in esame non sono stati rilevati. Pertanto dichiara il messaggio conforme agli artt. 2 e 23 bis del Codice di Autodisciplina.

 

Il Giurì, esaminati gli atti e sentite le parti, dichiara che la comunicazione commerciale esaminata non è in contrasto con il Codice di Autodisciplina.

IAP è membro di EASA - European Advertising Standards Alliance e di ICAS - International Council on Ad Self-Regulation EASA_50