Ingiunzione 13/2016

Ingiunzionen. 13/16 del 29/2/2016
Nei confronti diBMW Italia S.p.A.
MezziTV
ProdottoAuto
Articoli violati2; 17

Il Presidente del Comitato di Controllo visto il telecomunicato “Sterrare è umano” relativo all’auto “Mini Countryman”, diffuso sulle reti RAI e Mediaset nel mese di febbraio 2016 ritiene lo stesso manifestamente contrario agli artt. 2 – Comunicazione commerciale ingannevole – e 17 – Vendite a credito – del Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale. Ad avviso del Comitato di Controllo il messaggio, nella parte relativa all’indicazione del costo dell’auto pubblicizzata, è infatti tale da indurre in errore il pubblico in relazione alle condizioni dell’offerta pubblicizzata. A fronte della perentoria e allettante promessa “Tua a 199 euro al mese TAN FISSO 3,50%, TAEG 5,07%*” e in assenza di idonee indicazioni sulle effettive condizioni dell’offerta, l’organo di controllo non può non rilevare il carattere fortemente omissivo e fuorviante della comunicazione. Non emergono infatti in modo chiaro i riferimenti al numero di rate; all’anticipo obbligatorio; alle spese comprese nel costo totale del credito; all’importo totale del credito e a quello dovuto dal consumatore, alla maxi rata finale. Non possono infatti ritenersi sufficienti ad assolvere l’onere informativo posto a carico dell’inserzionista le scritte riportate a caratteri ridotti e praticamente illeggibili cui rinvia un asterisco e che compaiono in fondo allo schermo per pochi istanti. Il messaggio risulta perciò irrispettoso del principio di correttezza previsto dalle norme autodisciplinari e contrasta con il principio di “autosufficienza informativa”, volto ad evitare il cosiddetto “primo aggancio” del consumatore, oggetto di consolidata giurisprudenza del Giurì. Risulta oltremodo scorretto allettare il pubblico enfatizzando un elemento vantaggioso che riguarda solo una parte dell’offerta di finanziamento proposta (l’importo della rata), di fatto omettendo tutte le altre informazioni necessarie per consentire la piena comprensione e valutazione delle offerte da parte dei consumatori.

 

IAP è membro di EASA - European Advertising Standards Alliance e di ICAS - International Council on Ad Self-Regulation EASA_50