Ingiunzione 4/2016

Ingiunzionen. 4/16 del 13/1/2016
Nei confronti diCoswell S.p.A.
MezziTV
ProdottoDentifricio
Articoli violati2, 4

Il Presidente del Comitato di Controllo visto il telecomunicato “Biorepair. I tuoi denti per tutta la vita”, diffuso su LA7 nel mese di novembre 2015 ritiene lo stesso manifestamente contrario agli artt. 2 – Comunicazione Commerciale Ingannevole – e 4 – Testimonianze – del Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale. Il messaggio, volto a promuovere un dentifricio che ripara lo smalto dei denti, “proteggendoli da carie, placca e tartaro in modo efficace e duraturo”, accredita l’efficacia del prodotto avvalendosi della testimonianza del prof. Norberto Roveri, qualificato come “Professore Ordinario di Chimica Generale e co-inventore del brevetto microRepair in collaborazione con il Dipartimento di Chimica dell’Università di Bologna”, il quale assume un ruolo centrale nella struttura comunicativa del messaggio, attribuendo alla presentazione del prodotto, con la sua presenza, con il suo titolo accademico e con il camice bianco indossato, una specifica autorevolezza scientifica. Ad avviso dell’organo di controllo autodisciplinare la costruzione del messaggio risulta scorretta e fuorviante per il pubblico dei consumatori, in quanto l’accreditamento scientifico universitario attribuito al prodotto è proposto in modo da apparire come proveniente da un soggetto terzo e indipendente, rispetto a quanto è oggetto di promozione, mentre, nella realtà, esso è proveniente da un soggetto che è portatore di un diretto interesse. Tale circostanza non può essere infatti chiarita dalla sola espressione “co-inventore del brevetto microRepair” che compare per pochi istanti a caratteri minimi e nell’ambito di una comunicazione che evidenzia il logo dell’Università, la carica accademica del professore e fa risaltare la dicitura Università di Bologna, che è scritta in neretto. L’impostazione comunicazionale porta il pubblico a ritenere che le considerazioni svolte sul prodotto pubblicizzato siano frutto di una ricerca scientifica neutra, condotta dal Professore in qualità di studioso presso un’istituzione universitaria. La circostanza di non rendere trasparente il carattere ‘di parte’ della testimonianza non consente al pubblico dei consumatori di calibrare il proprio livello di attenzione e il proprio senso critico, risultando pertanto in contrasto con i principi sanciti dagli articoli del Codice richiamati e ciò prima ancora che in ragione del contenuto del messaggio. Sotto diverso profilo, il Comitato ha rilevato l’improprietà dell’espressione “I tuoi denti per tutta la vita”, che lungi dal porsi come meramente iperbolica, accredita il dentifricio pubblicizzato di un’efficacia che travalica le qualità riconoscibili ad un prodotto di natura cosmetica, pur avendo questo caratteristiche sussidiarie per la prevenzione di situazioni patologiche.

IAP è membro di EASA - European Advertising Standards Alliance e di ICAS - International Council on Ad Self-Regulation EASA_50