Pronuncia 32/2017 – con sintesi

Pronuncian. 32/2017 del 19/09/2017
PartiComitato di Controllo c. Laboratoire Nuxe Italia S.r.l.
MezziStampa
ProdottoCrema anti-età ‘Nuxellence
MessaggioL’anti-età Rivoluzionario – Trattamento rivelatore di giovinezza e luminosità” – “agisce nel cuore delle cellule cutanee per riparare il DNA mitocondriale” – “in sole 4 settimane attenua i segni della stanchezza e dell’età” – “Tutti i tipi di pelle – tutte le età” – “10 brevetti
PresidenteGambaro
RelatoreTermine
Dispositivo«Il Giurì, esaminati gli atti e sentite le parti, dichiara che la comunicazione esaminata è in contrasto con l’art. 2 CA limitatamente alle parole ‘Rivoluzionario’ e ‘Rivoluzione’, ed in questi limiti ne ordina la cessazione.»

 

Art. 2 – Comunicazione commerciale ingannevole

Il Comitato di Controllo ha chiesto l’intervento del Giurì nei confronti di Laboratoire Nuxe Italia s.r.l., in relazione al messaggio stampa “L’Anti-età Rivoluzionario Trattamento Rivelatore di Giovinezza e Luminosità”, relativo al prodotto “Nuxellence”, ritenendolo in contrasto con gli artt. 2 e 23 del Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Ad avviso del Comitato, il messaggio sarebbe volto a accreditare l’efficacia del prodotto pubblicizzato, richiamando elementi di particolare innovazione scientifica, che non risulterebbero allo stato dimostrati. In particolare, espressioni come “L’anti età rivoluzionario”, “In sole 4 settimane attenua i segni della stanchezza e dell’età grazie alla tecnologia Nuxellence”, “Agisce nel cuore delle cellule cutanee per riparare il DNA mitocondriale (+43%)”, “Le cellule cutanee sono più numerose e funzionano meglio”, “Tutti i tipi di pelle – tutte le età”, non sarebbero supportate da adeguata documentazione. I “10 brevetti” vantati sarebbero inoltre francesi, potendo invece lasciare intendere che essi riguardino anche il territorio italiano.

La resistente ha eccepito che il prodotto sarebbe particolarmente innovativo, come testimonierebbero degli studi effettuati su di esso, che agirebbe sull’insufficienza di energia cellulare, restituendo alle cellule la capacità di produrre energia grazie all’azione combinata di tre estratti botanici, generando un effetto protettore e riparatore. Il messaggio chiarirebbe che il riferimento ai brevetti è attribuibile alla Francia e in ogni caso alcuni brevetti avrebbero già conseguito il riconoscimento europeo, altri sono sotto procedura di accettazione.

Il Giurì ha ritenuto che, trattandosi di un prodotto di bellezza, di un trattamento che annuncia “giovinezza” perché assicura la perdita dei segni dell’età, non vi sia dubbio che il consumatore sia portato ad attribuire il termine “rivoluzionario” alla caratteristica del prodotto che più considera desiderabile, ovvero all’efficacia. Le caratteristiche vantate da Nuxe riguardano invece la natura del prodotto, che sarebbe rivoluzionario nel senso che è innovativo il metodo in cui è realizzato e innovativa sarebbe l’introduzione di materie prime mai usate in quella combinazione. Nella comunicazione tuttavia, l’impiego della parola “rivoluzionario” viene tradotta come equivalente di “massima efficacia del risultato”. Su questo terreno si produce però, ad avviso del Giurì, uno iato tra la natura del prodotto, alla cui definizione il messaggio dedica indicazioni diverse anche di tono scientifico, e l’effetto, la misura dell’efficacia, asserita come “rivoluzionaria” ma della cui valutazione si tace così introducendo un chiaro elemento di ingannevolezza.

 

Il Giurì, esaminati gli atti e sentite le parti, dichiara che la comunicazione esaminata è in contrasto con l’art. 2 del Codice di Autodisciplina limitatamente alle parole “Rivoluzionario” e “Rivoluzione”, ed in questi termini ne ordina la cessazione.


 
IAP è membro di EASA - European Advertising Standards Alliance e di ICAS - International Council on Ad Self-Regulation EASA_50