Le regole della comunicazione sociale: l’Istituto interviene sul tema in due eventi

L’art. 46 del Codice di Autodisciplina da sempre fissa gli standard per una comunicazione sociale corretta, affinché i messaggi volti a sensibilizzare il pubblico su temi di interesse sociale vengano diffusi nel rispetto della trasparenza e della dignità della persona. Di tali principi, della loro applicazione e del contributo che l’Istituto negli anni ha dato per sostenere gli operatori nella diffusione di comunicazioni responsabili e garantire la tutela dei cittadini ci sarà modo di parlare oggi e domani in due eventi dedicati al tema. Oggi, 12 maggio, a Milano presso Palazzo Isimbardi nell’ambito di un seminario di formazione organizzato dall’Ordine dei giornalisti di Milano e da CoLomba e AceA Onlus sul tema dei doveri deontologici nella comunicazione delle emergenze internazionali. Domani, 13 maggio, a Lucca in occasione del Festival Italiano del Volontariato, organizzato da AOI e Link2007, associazioni che rappresentano diverse ong e che di recente sono entrati a far parte del sistema autodisciplinare: “Onesta, veritiera, corretta. Etica e trasparente. La comunicazione che vogliamo”, il titolo dell’evento.

 


 
IAP è membro di EASA - European Advertising Standards Alliance e di ICAS - International Council on Ad Self-Regulation EASA_50