Ingiunzione 28/2017

Ingiunzionen. 28/17 del 26/4/2017
Nei confronti diCarpe Diem
MezziStampa
ProdottoPleasure shop
Articoli violati10

Il Presidente del Comitato di Controllo visto il messaggio pubblicitario “Dal 1979 Carpediem Fetish Philosophy”, rilevato su La Repubblica del 15 aprile 2017 ritiene lo stesso manifestamente contrario all’art. 10 – Convinzioni morali, civili, religiose e dignità della persona – del Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale. Il messaggio pubblicitario, volto a promuovere il sexy shop “Carpe Diem”, mostra una modella vestita da cameriera in posa provocatoria con gli slip abbassati sui polpacci. E’ opportuno precisare che in assenza di un divieto legislativo non è in questione la pubblicità relativa all’attività commerciale svolta da “Carpe Diem”, che possa richiamarne in qualche misura le caratteristiche attrattive. Tuttavia, posto che la pubblicità ha una platea più ampia rispetto a quella dei soggetti eventualmente motivati alla fruizione dei beni o servizi pubblicizzati, l’informazione deve essere comunicata in modo da non urtare la sensibilità di un pubblico indifferenziato. Ad avviso dell’organo di controllo il messaggio veicola un contenuto offensivo della dignità della persona, in quanto il corpo femminile viene strumentalizzato al fine unico di attirare l’attenzione dei destinatari. Tutto ciò in spregio a quanto previsto dall’art. 10 del Codice, secondo cui “la comunicazione commerciale deve rispettare la dignità della persona umana in tutte le sue forme ed espressioni”.

IAP è membro di EASA - European Advertising Standards Alliance e di ICAS - International Council on Ad Self-Regulation EASA_50