Ingiunzione 21/2017

Ingiunzionen. 21/17 del 27/3/2017
Nei confronti diHolding Poslovni Mediji D.O.O Italia
MezziTV
ProdottoIntegratore alimentare
Articoli violati2, 12bis, 23bis

Il Presidente del Comitato di Controllo vista  la telepromozione relativa ai prodotti “Idol Man” e “Idol Woman”, diffusa su Cielo nel mese di marzo 2017 ritiene la stessa manifestamente contraria agli artt. 2 – Comunicazione commerciale ingannevole – 12bis – Sicurezza – e 23bis – Integratori alimentari e prodotti dietetici –  del Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale. Il messaggio è volto a presentare e a sollecitare l’acquisto diretto di due integratori alimentari “rivoluzionari” che sarebbero volti a cambiare in meglio la vita sessuale di uomini e donne (“Avete fatto di nuovo cilecca? Siete stufi delle solite figuracce? Avete perso il vigore e la passione di un tempo? Niente Panico”… “Un’altra grande novità che noi donne aspettavamo da tempo… concepito per migliorare il benessere sessuale delle donne”), vantando tuttavia effetti che trascendono quelli che posso essere ad essi riconosciuti. La comunicazione attribuisce infatti ai prodotti gli effetti di ingredienti la cui efficacia sarebbe confermata scientificamente, “provata da ben 3 studi scientifici indipendenti”, che “hanno evidenziato nel 92,5% dei casi un ripristino delle funzioni sessuali, un netto miglioramento delle disfunzioni sessuali e un netto aumento del testosterone”. Tali promesse non sono compatibili con quanto espressamente previsto dal Codice di Autodisciplina, che vieta alla comunicazione commerciale di indurre a ritenere che con un integratore o con un altro prodotto non medicinale sia possibile risolvere le disfunzioni sessuali. La comunicazione contestata accredita irresponsabilmente nei consumatori il convincimento che “Idol Man” possa costituire un’alternativa “naturale” ai farmaci o ai trattamenti terapeutici per la cura di specifiche patologie, accreditando altresì un effetto di ripristino di una condizione sana che non può essere riconosciuta a simili prodotti. Il messaggio in tal senso inoltre sottovaluta l’importanza di evidenziare la necessità di un controllo medico per una precisa valutazione della propria condizione e, ove necessario, di un corretto approccio terapeutico, risultando perciò pericolosa in quanto induce il pubblico a trascurare le normali regole di prudenza e a diminuire il senso di responsabilità in relazione alla propria salute.

IAP è membro di EASA - European Advertising Standards Alliance e di ICAS - International Council on Ad Self-Regulation EASA_50