Ingiunzione 20/2017

Ingiunzionen. 20/17 del 27/3/2017
Nei confronti diNUTRI & BIOTECH srl
MezziStampa
ProdottoIntegratore alimentare
Articoli violati2, 23, 23bis

Il Presidente del Comitato di Controllo visto il messaggio pubblicitario “Dimagrire? Ora è + facile”, relativo ai prodotti della linea “Più facile”, rilevato su Silhouette Donna – data copertina marzo 2017 ritiene lo stesso manifestamente contrario agli artt. 2 – Comunicazione commerciale ingannevole – 23 – Prodotti cosmetici e per l’igiene personale – e 23 bis – Integratori alimentari e prodotti dietetici – del Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale. Il messaggio è volto a presentare una linea di prodotti, comprendente integratori alimentari per la perdita di peso e una crema per il corpo, attribuendo ad essi effetti che trascendono quelli a loro riconoscibili. Espressioni come “integratori per il sovrappeso e l’obesità”, “…stimola il metabolismo favorendo il consumo di calorie”, “crema corpo utile per il trattamento delle adiposità localizzate”, infatti, lasciano intendere che i prodotti pubblicizzati consentano di ottenere risultati che di per sé non possono permettere di raggiungere. Peraltro appare particolarmente grave il suggerimento di simili prodotti per condizioni patologiche come l’obesità, per la quale un integratore alimentare non può svolgere alcun effetto. L’intera impostazione del messaggio, che gioca con il nome della linea di prodotti che reclamizza (“Più Facile”), accredita nel pubblico l’erroneo convincimento che il solo utilizzo degli stessi prodotti consenta di ottenere in modo semplice e veloce un risultato certo in termini di dimagrimento, non conferendo giusta importanza alla necessità di sostenere sacrifici in termini di riduzione dell’apporto calorico giornaliero e di una minore sedentarietà, necessari per il raggiungimento dell’obiettivo. Il ruolo degli integratori finalizzati al controllo del peso è unicamente quello di coadiuvanti di diete ipocaloriche: del tutto inopportuna è dunque la headline “Dimagrire? Ora è più facile”, che presenta i prodotti come “dimagranti”. Si ricorda in conclusione che l’ingannevolezza dei messaggi deve essere valutata non solamente con riguardo al loro contenuto, ma anche in considerazione del pubblico cui essi sono destinati, costituito da consumatori particolarmente sensibili nei confronti di annunci che promettono il sicuro ottenimento di risultati particolarmente ambiti, e per questo motivo portati ad una decodifica più allettante ed illusoria delle promesse pubblicitarie, con la conseguente amplificazione dei profili di decettività.

IAP è membro di EASA - European Advertising Standards Alliance e di ICAS - International Council on Ad Self-Regulation EASA_50