Ingiunzione 95/2016

Ingiunzionen. 95/16 del 15/12/2016
Nei confronti diGreentube Malta Ltd
MezziStampa
ProdottoGiochi e scommesse online
Articoli violati28ter

Il Presidente del Comitato di Controllo visto il messaggio “L’evoluzione dell’originale”, relativo al sito di giochi e scommesse onlineStarvegas”, rilevato su Libero del 10/12/2016 ritiene lo stesso manifestamente contrario all’art. 28terGiochi con vincita in denaro – del Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale. Il messaggio, nel presentare i giochi del “casinò online” di Starvegas, vanta l’offerta di due differenti bonus: uno di 30 euro che sarebbe assegnato agli utenti “subito” all’iscrizione al sito e uno “fino a 300 euro” assegnato “sul 1° deposito”. I claim sono accompagnati da asterischi che tuttavia non riconducono a parti del messaggio che possano chiarire la portata delle promesse. Ad avviso del Comitato di Controllo, la perentorietà e l’assolutezza delle promesse è idonea a indurre in errore il pubblico circa le reali caratteristiche e le condizioni di quanto vantato. Esse prospettano allettanti incentivi all’iscrizione, destinati tuttavia a ridimensionarsi, una volta che l’utente viene a conoscenza delle reali condizioni dell’offerta. La fruizione dei bonus promessi è infatti sottoposta a specifiche condizioni che circoscrivono e smentiscono i claim del messaggio. Per poter essere riscosso il bonus di 30 euro deve essere “sbloccato” accumulando punti, entro un massimo di 6 mesi dalla registrazione, per un totale di 100 volte il valore dello stesso, ovvero 3.000 punti. Se si considera che per ottenere 1 punto bisogna puntare 2 euro per  i giochi da casinò, l’utente dovrà giocare somme spropositate per poter fruire del bonus che il messaggio indica come certo e immediato. Analoghe condizioni sono previste per la fruizione del bonus “fino a 300 euro sul 1° deposito”: il messaggio infatti non spiega che il versamento minimo è di 10 euro e che per essere sbloccato bisogna accumulare punti per un totale di 100 volte il valore del deposito entro 6 mesi dalla data di assegnazione. Dunque per il bonus di 300 euro sono necessari 30.000 punti. Le limitazioni e le condizioni della promozione rendono i claim ingannevoli, in quanto inficiano l’immediatezza di fruizione che la perentorietà delle promesse e il contesto comunicazionale complessivo lasciano invece intendere al pubblico.

IAP è membro di EASA - European Advertising Standards Alliance e di ICAS - International Council on Ad Self-Regulation EASA_50