Ingiunzione 19/2015

Ingiunzionen. 19/15 del 18/3/15
Nei confronti diDEVA S.r.l.
MezziStampa
ProdottoIntegratore alimentare
Articoli violati2, 23bis

Il Presidente del Comitato di Controllo visto il messaggio pubblicitario “PERDI PESO SUBITO! Nel modo più naturale possibile senza controindicazioni”, relativo agli integratori “OBE A TGenesis” e “B25 TGenesis, rilevato su Nuovo – n. 9 – data copertina 5 marzo 2015 ritiene lo stesso manifestamente contrario agli artt. 2, 12bis, 2° comma e 23 bis del Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale, nonché a diverse disposizioni contenute nel Regolamento per la comunicazione commerciale degli integratori alimentari proposti per il controllo o la riduzione del peso e di altri tipi di integratori (cfr. i punti 4, 7, 8), che ne costituisce parte integrante. La comunicazione pubblicitaria, nel suo complesso, descrive i prodotti in modo illusorio, omettendo di informare che è necessario sostenere sacrifici in termini di riduzione dell’apporto calorico giornaliero e di una minore sedentarietà (punto 4) Regolamento) al fine di conseguire la perdita di peso prospettata (“Perdi sino a 10 chili in un mese, in modo naturale e non traumatico”). Attraverso affermazioni esorbitanti al solo scopo di allettare il pubblico con facili promesse, si inducono gli utenti a ritenere che il solo utilizzo degli integratori pubblicizzati garantisca risultati rilevanti in termini di dimagrimento. Evidente è quindi il contrasto con il punto 7) del Regolamento, data l’impossibilità di standardizzare i tempi di risposta individuali nell’ambito di un obiettivo di riduzione del peso corporeo. Il messaggio si pone inoltre in contrasto con l’art. 12bis, 2° comma, nonché con il punto 8) del Regolamento, rischiando attraverso la promessa di facili risultati di favorire comportamenti pericolosi per la salute dei consumatori, che potrebbero essere portati ad adottare regimi alimentari non equilibrati. Soprattutto in considerazione del fatto che i prodotti vengono proposti anche per gravi condizioni patologiche, che non possono essere affrontate con il solo uso degli stessi (“OBE A TGenesis: integratore dietetico indicato in caso di sovrappeso e obesità”). Si rileva altresì l’illusorietà delle affermazioni riguardo agli effetti attribuiti ai prodotti (“…estratto di quercia marina che stimola la tiroide riattivando il metabolismo”, “…capacità di ridurre il grasso bianco, in particolare, gli accumuli adiposi localizzati sulla fascia addominale”, “…è in grado di provocare un aumento della termogenesi accompagnato da una significativa riduzione dell’assunzione di cibo e del peso corporeo”, “…facilitano la termogenesi, la guarigione, la depurazione e la detossicazione interna del corpo essenziale nelle diete”), posto che allo stato attuale non esistono valide evidenze scientifiche in relazione ad una perdita di peso localizzata e non esiste nessun prodotto che possa vantare una azione di stimolazione clinicamente significativa del processo termogenetico. Si ricorda in conclusione che l’ingannevolezza del messaggio debba essere valutata non solamente con riguardo al suo contenuto, ma anche in considerazione del pubblico cui esso viene destinato, costituito da consumatori particolarmente sensibili nei confronti di annunci che promettono il sicuro e rapido ottenimento di risultati particolarmente ambiti, e per questo motivo portati ad una decodifica più allettante ed illusoria delle promesse pubblicitarie, con la conseguente amplificazione dei profili di decettività.

IAP è membro di EASA - European Advertising Standards Alliance e di ICAS - International Council on Ad Self-Regulation EASA_50