Ingiunzione 93/2014

Ingiunzionen. 93/14 del 22/12/14
Nei confronti diGuardian S.r.l.
MezziTV
ProdottoSistema di rilevazione terremoto
Articoli violati2

Il Presidente del Comitato di Controllo visto il telecomunicato relativo a “Guardian Sisma Alarm”, diffuso su Sky nel mese di novembre 2014 ritiene lo stesso manifestamente contrario all’art. 2 – Comunicazione commerciale ingannevole – del Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale. Nel messaggio un uomo chiama i propri genitori, che vivono in una diversa parte d’Italia, ai quali ha fatto arrivare il dispositivo pubblicizzato, spiegando loro che questo “rileva l’onda primaria del terremoto e ti allerta prima che arrivi l’onda distruttiva…è facile da montare…in basso vicino al pavimento”. Al dubbio della madre che chiede: “Ma si sente?”, l’uomo risponde: “Sì, si illumina e suona. Anche i sordi come te lo sentono!”. Uno speaker conclude affermando: “In caso di terremoto preventivamente ti allerta”. Ad avviso del Comitato di Controllo la comunicazione è tale da poter indurre in errore il pubblico dei consumatori in relazione all’assoluta e certa efficacia del dispositivo così come vantata. Dalla documentazione prodotta dall’inserzionista a sostegno delle promesse pubblicitarie è infatti emerso che il preavviso del dispositivo prima di un’onda distruttiva sarebbe di pochissimi secondi. Pur tacendo sulla difficoltà in generale di poter prevedere un terremoto ed in conseguenza opportunamente allertare la popolazione, è vero che in alcuni casi anche pochi secondi potrebbero essere preziosi al fine di adottare taluni comportamenti suggeriti, ad esempio dalla Protezione Civile, in caso di eventi sismici. Tuttavia, ad avviso del Comitato di Controllo, la comunicazione commerciale contestata lascia intendere al consumatore in modo eccessivamente rassicurante che in qualsiasi circostanza e qualunque siano le caratteristiche del terremoto, il dispositivo pubblicizzato sarebbe in grado di garantire sicurezza, facendogli guadagnare il tempo necessario per mettersi al riparo. In assenza di qualsivoglia elemento della comunicazione idoneo a circoscrivere la portata della promessa pubblicitaria comunicata, il messaggio crea nel consumatore medio del gruppo di riferimento un eccessivo affidamento nell’assoluta efficacia del dispositivo, sfruttandone la particolare vulnerabilità in relazione alle proprie paure legate ai terremoti.

IAP è membro di EASA - European Advertising Standards Alliance e di ICAS - International Council on Ad Self-Regulation EASA_50