Ingiunzione 58/2013

Ingiunzionen. 58/2013 del 10/6/2013
Nei confronti diAles Groupe Italia spa
Prodottocosmetico
Mezzostampa
Articoli violati2, 23
Il Presidente del Comitato di Controllo, visto il messaggio pubblicitario “Non sogno di snellire, snellisco sognando”, relativo ai prodotto “Lierac Body Slim”, rilevato su “Tu Style” – data copertina 9/4/2013, ritiene lo stesso manifestamente contrario agli artt. 2 – Comunicazione commerciale ingannevole – e 23 – Prodotti cosmetici e per l’igiene personale – del Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.
L’organo di controllo rileva anzitutto che la comunicazione è incentrata ed insiste sulla vantata idoneità del prodotto pubblicizzato a favorire lo “snellimento” (“…snellisco sognando”, “…concentrato snellente”, “…per un’azione snellente”). Tale concetto, che nella decodifica del consumatore è inevitabilmente associato a quello del “dimagrimento” (decodifica favorita anche dal nome del prodotto “Body – Slim”), non è assolutamente accettabile né compatibile con la natura cosmetica del prodotto in questione, cui può essere riconosciuto unicamente un effetto rassodante o levigante della pelle. Si osservi a tal proposito che il Giurì dell’Autodisciplina, anche di recente, ha sottolineato che il concetto di “snellire”, specie in un contesto comunicazionale che contiene ripetuti riferimenti ad esso, viene ragionevolmente inteso come affermazione che il prodotto ha l’effetto di far dimagrire i suoi consumatori. In tal senso l’assolutezza di claim relativi alla “snellezza” nel messaggio pubblicitario di un cosmetico, che di per sé non può favorire alcun dimagrimento, è da ritenersi ad avviso del Giurì ingannevole per il pubblico (cfr. pronuncia n. 148/07 e n. 39/2013).
IAP è membro di EASA - European Advertising Standards Alliance e di ICAS - International Council on Ad Self-Regulation EASA_50