Ingiunzione 140/2011

Ingiunzionen. 140/2011 del 21/11/2011
Nei confronti diTaodue srl
Mezzistampa
Prodottofilm “I soliti idioti”
Articoli violati9, 11
Il Presidente del Comitato di Controllo, visto il messaggio pubblicitario “Dai cazzo!”, relativo alla promozione del film “I soliti idioti”, rilevato su “Metro” edizione di Milano del 4 novembre 2011, ritiene lo stesso manifestamente contrario agli artt. 9 – Violenza, volgarità, indecenza – e 11 – Bambini e adolescenti – del Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.
Il messaggio pubblicitario mostra due uomini in piedi a figura intera, voltati di spalle con le braccia alzate verso il cielo e i pantaloni abbassati a mostrare il sedere; in alto, al centro della pagina, il claim “Dai cazzo!”.
Ad avviso del Comitato il messaggio si pone in contrasto con l’art. 9 del Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale, che vieta alla comunicazione commerciale di contenere affermazioni o rappresentazioni tali che secondo il gusto e la sensibilità dei consumatori debbano ritenersi volgari.
Benché alcuni termini o espressioni scurrili e triviali possano essere largamente utilizzati nel linguaggio corrente, non significa che essi conservino la medesima valenza e neutralità se trasposti in forme di comunicazione rivolte al grande pubblico, quale è il linguaggio pubblicitario.
Il messaggio si pone in contrasto anche con l’art. 11 del Codice, in quanto il mezzo attraverso cui è stato diffuso (quotidiano offerto gratuitamente) è suscettibile di raggiungere un pubblico indifferenziato, composto anche da minori.
IAP è membro di EASA - European Advertising Standards Alliance e di ICAS - International Council on Ad Self-Regulation EASA_50