Ingiunzione 127/2011

Ingiunzionen. 127/2011 del 26/10/2011
Nei confronti diGaredan Mobili
Mezziaffissioni mobili
Prodottoarredamento, mobili
Articoli violati1, 10
Il Presidente del Comitato di Controllo, visto il messaggio pubblicitario “Garedan Mobili. Chissà se ora mi porterà a comprare la cucina alla Garedan mobili?”, rilevato su affissioni mobili nel mese di settembre 2011, ritiene lo stesso manifestamente contrario agli artt. 1 – Lealtà della comunicazione commerciale – e 10 – Convinzioni morali, civili, religiose e dignità della persona – del Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.
Il messaggio pubblicitario mostra due scarafaggi rossi in fase di accoppiamento, mentre una nuvoletta stile fumetto raccoglie il pensiero della femmina: “Chissà se ora mi porterà a comprare la cucina alla Garedan mobili?”.
Ad avviso dell’organo di controllo il messaggio, che attribuisce agli insetti caratteristiche umanizzanti, costituisce una volgare e offensiva rappresentazione della figura femminile in violazione dell’art. 10 del Codice. Il claim veicola infatti una rappresentazione volgare e offensiva che non lascia spazio all’immaginazione riguardo al suo significato svilente delle relazioni interpersonali, ridotte a puro fine strumentale per raggiungere altri scopi. Null’altro sembra giustificare la scelta creativa se non l’intento di raggiungere il maggior impatto possibile presso i destinatari della comunicazione; configurando altresì il contrasto del messaggio con l’art. 1 del Codice, essendo lo stesso idoneo a provocare discredito sulla comunicazione pubblicitaria considerata nel suo complesso.
IAP è membro di EASA - European Advertising Standards Alliance e di ICAS - International Council on Ad Self-Regulation EASA_50